La città dei Gonzaga ci regala la serena bellezza di Mantova

Una delle caratteristiche più rilevanti della città dei Gonzaga è quell'immensa tranquillità che ci trasmette, senza lasciare da parte tutta la sua bellezza. A Mantova c'è molto da vedere e c'è ancora molto da scoprire. Questa città è la capitale dell'omonima provincia, che riposa in tutta la pianura padana, accompagnato da tre laghi originariamente creati per scopi difensivi, ma oggigiorno lo avvolgono in un'oasi di pace in armonia con la bellezza che la città emana.

Mantova è un capoluogo di provincia, una città illustre del passato, che era governato da personaggi ricchi e mecenati delle arti, che dopo la sua età d'oro si fermò in tempo per mantenere quasi tutte le sue meraviglie. Nelle parole di Aldous Huxley questa è "la città più romantica del mondo". Per chi cerca tranquillità e viaggi lenti, ottengono a Mantova quel luogo di cui possono innamorarsi.

La città di Mantova ha un rapporto molto antico con la cultura in quanto è la culla di Virgilio che era il grande poeta romano, e Baltasar Castiglione, meno distante nella storia era il grande poeta del Rinascimento. Possiamo trovare il suo nome elegante e distinto sia nella Divina Commedia di Dante che in varie commedie di Shakespeare come A Midsummer Night's Dream, o Romeo e Giulietta.

Ai suoi tempi, fu governato dalla dinastia dei Gonzaga durante quei secoli che attraversarono il Rinascimento e il Barocco, rendendo il suo ambiente uno dei più grandi centri di cultura e arte. Ai nostri giorni conserva ancora una grande quantità di assetto urbano, oltre a tre autentici gioielli di architettura come:

  • El Palazzo Ducale, residenza familiare dominante;
  • The Tea Palace, vera fantasia manierista;
  • La Basilica di Sant'Andrea di Leon Battista Alberti, la cui facciata è uno dei più grandi gioielli del Rinascimento italiano.

Come se non bastasse, Mantova ha una posizione piuttosto invidiabile, poiché si trova tra la Lombardia, il Veneto e l'Emilia-Romagna, che lo rende ideale quando si entra per scoprire queste regioni, come campo base. Nelle vicinanze si trova il Lago di Garda, da dove proviene il fiume Mincio che lo bagna; ma anche le città di Modena, Bologna, Parma, Ferrara, Verona o Vicenza. E solo un paio d'ore, Milano e Venezia.

Basilica di Sant'Andrea

Dal XV secolo, migliaia di pellegrini sono venuti a Mantova, essere da vicino nella Basilica di San Andrés, per venerare la famosa reliquia che ospita gocce del sangue di Cristo che furono versate durante la sua crocifissione. L'attuale basilica fu costruita in risposta a quel successo che la reliquia ottenne, e i pellegrini erano così tanti che la chiesa precedente era troppo piccola, motivo per cui le loro donazioni hanno raggiunto per pagare per la loro monumentale ristrutturazione.

Il Palazzo Ducale

Questa è la residenza dei Gonzaga, questo è un enorme edificio che fu costruito lentamente tra il XIV e il XVII secolo, e contiene più di 500 camere con 15 cortili, con dimensioni colossali. La sua decorazione non ha risparmiato nulla, sebbene sfortunatamente molte di queste opere andarono a dare tribunali più ricchi: Carlo I d'Inghilterra acquistò un buon numero di opere in 1628; il sacco di Mantova, poco dopo, ha preso molti di più; Napoleone finì di mutilare le collezioni, dal 17 ° secolo in poi.